Sanitopoli lucana, Di Maio contro Pittella «Si dimetta» – Foto 1 di 10

Scandalo concorsi truccati

Il commento del vicepremier durante la sua visita a Matera. Il governatore lucano dem è ai domiciliari dallo scorso 6 luglio

MATERA – «Non è possibile che Pittella ne esca solo con una sospensione: si dimetta. Ci aspettiamo le dimissioni e le chiederemo fino a quando non ci saranno». Così il vicepremier Luigi Di Maio, durante la sua visita a Matera, rispondendo a una domanda dei giornalisti sull’inchiesta, sulle raccomandazioni e sui concorsi truccati sulla sanità lucana che lo scorso 6 luglio ha portato ai domiciliari il governatore Marcello Pittella (Pd). Il vicepremier e ministro dello Sviluppo e del Lavoro è arrivato nel pomeriggio nella città dei Sassi: eccolo immortalato al suo arrivo, insieme al sindaco De Ruggieri.

Tema principale dell’incontro è lo sviluppo della tecnologia 5g, che vede la futura capitale della cultura europea 2019, tra le prime aree nel Paese e su scala internazionale, a essere coperte dall’infrastruttura di rete mobile di quinta generazione. Tanti i temi affrontati durante l’incontro con la cittadinanza: dallo scandalo che ha colpito la sanità lucana portando all’arresto ai domiciliari del governatore Marcello Pittella, al decreto legislativo «Dignità», passando per i migranti e per le nuove regole di candidatura all’interno del Movimento Cinque Stelle. (Foto Antonio Genovese) 



Fonte


Conosci già Matera? Mettiti alla prova con un quiz!Inizia il quiz