Omicidio D’Aria, arrestato il presunto killer È un giovane di 28 anni di Montescaglioso

MONTESCAGLIOSO (MATERA) – Sono bastate poco più di 48 ore, per risolvere il delitto del 42enne montese, Luigi D’Aria, detto Gigione, ucciso a coltellate nella notte di sabato (LEGGI LA NOTIZIA).

I carabinieri del Nucleo operativo Radiomobile di Matera, hanno arrestato stamane il 28enne Gianmarco Mossuto di Montescaglioso.

È accusato di omicidio pluri-aggravato per futili motivi e per aver agito con crudeltà, porto ingiustificato di coltello al di fuori della sua abitazione e occultamento di cadavere in concorso.

L’omicidio, come anticipato dal Quotidiano, è avvenuto a 400 metri dal luogo in cui è stato ritrovato poi il cadavere, riverso in una scarpata di contrada Cannezzano.

Risponde anche di omicidio pluri-aggravato in concorso il 47enne Giuseppe Simmarano, ex pizzaiolo, nato a Bari ma residente a Montescaglioso, anche lui arrestato.

Fa rabbrividire soprattutto il futile movente dell’omicidio, riconducibile come testimoniato dall’assassino al fatto che D’Aria si sarebbe recato spesso nel casolare di campagna di proprietà di Mossuto, per ragioni non molto chiare.

L’assassino, infatti, sposato e padre di due figli con uno in arrivo, si voleva trasferire lì con la famiglia e la continua presenza di D’Aria lo disturbava.



Fonte


Conosci già Matera? Mettiti alla prova con un quiz!Inizia il quiz