Mondiali antirazzisti a Rotondella, ai tornei partecipano anche i migranti

Prenderà il via oggi, al Camping dei Mitemi, al lido, dalle ore 9, la manifestazione “Welcome. Mondiali antirazzisti in tour al Sud”, organizzata dal Comitato territoriale della Uisp (Unione italiana sport per tutti) di Matera.
Alla kermesse che si svolgerà a Rotondella e che durerà sino alle ore 16 del 2 settembre, parteciperanno cento persone, tra cui migranti e richiedenti asilo, che si incontreranno per condividere i valori dell’inclusione. «Saranno giornate ricche di sport, musica e dibattiti – hanno fatto sapere gli organizzatori -. La caratteristica sarà la convivenza. Tutti i partecipanti, infatti, dormiranno in tenda, dando vita in pochi giorni ad un villaggio, una babele di lingue differenti, unite da un linguaggio universale, quello dello sport».
«La Uisp – ha spiegato il coordinatore dell’evento, Giuseppe De Ruggeri – con i Mondiali antirazzisti al Sud, ribadisce la ferma volontà di combattere attraverso lo sport ogni forma di esclusione, di respingimento e discriminazione razziale e sociale, unendosi a quanti in Italia esigono il rispetto dell’articolo 3 della Costituzione (Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali, ndr) da parte dei cittadini e delle istituzioni».
In programma tornei di bocce, beach tennis, beach volley, basket 3 contro 3, calcio, più laboratori di cucina. Dalle 22 musica, stasera dj set a cura dei partecipanti al progetto “We are one”, domani gli Abbarabbis in concerto. Oggi, alle 23, inaugurazione della Porta del Mediterraneo. Domenica, dalle 10 alle 12, incontri ravvicinati “Per un manifesto mediterraneo delle parole e delle azioni dell’accoglienza”, a cura di Uisp ed Arci Basilicata.



Fonte


Conosci già Matera? Mettiti alla prova con un quiz!Inizia il quiz