Matera, concorsi e forniture truccate: 22 arresti. Manette anche al dg Asl Bari


Operazione Gdf: 30 misure cautelari

Montanaro (ai domiciliari) è indagato per l’assunzione del responsabile dell’anticorruzione della stessa Asl

Il direttore generale dell’Asl, Bari, Vito Montanaro, e il responsabile dell’anticorruzione della stessa Asl, avv. Luigi Fruscio, sono stati arrestati oggi dalla guardia di Finanza nell’ambito di una maxi inchiesta della procura di Matera su concorsi e forniture della stessa azienda sanitaria lucana. L’inchiesta, coordinata dal procuratore capo, Pietro Argentino, e condotta dal pm Colella, ha portato all’emissione di 30 provvedimenti cautelari: 2 ordinanze di custodia cautelare in carcere, 20 ai domiciliari e 8 obblighi di dimora. Abuso d’ufficio, falso ideologico per soppressione, truffa aggravata, turbata libertà degli incanti e corruzione le cause contestate. Il filone che vede indagato il dg dell’Asl barese riguarderebbe l’assunzione del responsabile della stessa Anticorruzione dell’Asl Bari, il 40enne barlettano Fruscio (passato da tempo determinato a tempo indeterminato attraverso lo scorrimento di una graduatoria ritenuto illegittimo). Fruscio ha prestato servizio come dirigente Asl a tempo determinato dal febbraio 2015 fino al fine agosto dello scorso anno.
 



Fonte


Conosci già Matera? Mettiti alla prova con un quiz!Inizia il quiz