Matera 2019, Pittella: Dopo festa della Bruna bisogna lavorare uniti


Capitale della Cultura Europea

I ringraziamenti del governatore lucano Marcello Pittella in un videomessaggio su Facebook

MATERA –  La Capitale della Cultura richiede «un lavoro che deve continuare senza campanili e senza divisioni: occorrono una città e una regione unita che si qualifichino per la politica del fare, recuperando i ritardi, con l’idea che il 2019 é una straordinaria opportunità di rilancio, non un punto di arrivo». Lo ha detto il presidente della Regione, Marcello Pittella, dopo aver partecipato alla 629/a festa della Bruna, in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook per «ringraziare la città e i materani per la splendida manifestazione di piazza in grado di coinvolgere migliaia di persone».

Pittella ha rivolto «un ringraziamento al comitato promotore, al presidente e ai tanti volontari impegnati nell’organizzazione di una festa che restituisce, ogni anno, emozioni straordinarie” per un evento che «ha rappresentato anche un momento di incontro e confronto con tante persone del luogo che gli hanno chiesto ulteriori azioni per la città». Il governatore lucano ha ripercorso alcune delle cose realizzate in questi anni per Matera «e gli ingenti investimenti programmati dalla Regione per la Capitale Europea della Cultura 2019: dall’inaugurazione della Scuola nazionale del restauro all’impegno per la Cattedrale di Matera, dai 28 milioni di euro consegnati al Comune e alla Fondazione Matera-Basilicata 2019 per l’attività e l’animazione culturale agli 8,4 milioni di euro da utilizzare per la riqualificazione urbana, la promozione culturale ed il turismo».

Il presidente della Regione ha infine ricordato «i 4,5 milioni di euro per le opere infrastrutturali, tra cui piazza della Visitazione, la cui fruibilità va restituita ai cittadini materani, i 36,5 milioni di euro del Piano Sviluppo e Coesione della città di Matera e i 17 milioni di euro stanziati per il Comune per la gestione dei rifiuti urbani, della depurazione e della distribuzione idrica ed i 422 milioni di euro per le infrastrutture viarie, senza dimenticare la battaglia condotta per la linea ferroviaria Ferrandina-Matera»



Fonte


Conosci già Matera? Mettiti alla prova con un quiz!Inizia il quiz